Curly Routine Per Capelli Afro (4A-4B-4C)

Curly Routine Per Capelli Afro (4A-4B-4C)

FINALMENTE IMPARERAI COME GESTIRE I TUOI CAPELLI AFRO

Se è vero che quando arriva il giorno del wash-day ci sono dei principi generali che valgono per tutti i tipi di ricci, è altrettanto vero che ogni tipo di riccio ha bisogno di accorgimenti particolari e di una manualità specifica. In altre parole: il metodo che va bene per un capello riccio non va bene per un capello afro.

Questo articolo è stato scritto con l’aiuto e la consulenza di @ReinaGomez, con la quale collaboriamo, che è una tecnica specializzata in capelli afro.

Lei, come noi, incoraggiamo le afro girls ad accettare e amare i propri capelli, ad abbandonare l’abitudine alle stirature o alle extensions, a migliorare la propria chioma afro e viverla con orgoglio.

In questo articolo ti spiegheremo come LAVARE – IDRATARE – ASCIUGARE i CAPELLI AFRO

I capelli afro sono l’hairtype più fragile, hanno infatti meno strati della cuticola rispetto a qualsiasi altro tipo di capelli, e dunque i più delicati.

 

Partiamo dal primo step: il LAVAGGIO. 

Per i capelli afro ci sono due soluzioni di lavaggio: lo shampoo oppure il cowash.

Il cowash è un metodo di lavaggio che prevede l’utilizzo solo del balsamo e non include lo shampoo, ma è anche un prodotto.

Il metodo cowash è perfetto per i capelli afro. Lavare i capelli SOLO con una maschera e senza l’utilizzo dello shampoo dà dei risultati immediati sulla gestione del crespo e prepara il capello allo styling, MA usare sempre il cowash non è consigliabile ecco perché:..

  • A lungo andare si creano troppi residui di crema sui capelli. I capelli afro hanno bisogno di tante creme, soprattutto nella fase di styling. Il cowash lava ma NON pulisce a fondo i residui, ecco perché ogni 15 giorni bisogna SEMPRE fare uno shampoo.
  • Il cowash non è consigliabile a chi soffre di dermatite seborroica, o di forfora.

In caso di cute con forfora o dermatite alternare con lo shampoo. 

Es: un lavaggio cowash ed il prossimo lavaggio shampoo + maschera.

Entrambi i prodotti si applicano a capelli bagnati. Se hai tantissimi capelli, fai delle separazioni con un pinzone e bagnali bene ciocca per ciocca.

Se usi lo shampoo fai delle divisioni e aiutati con un biberon (una bottiglietta con un beccuccio lungo). Ti aiuterà ad applicarlo bene sul cuoio capelluto. 

Se usi il cowash usane circa tre cucchiaini e distribuiscilo bene nei vari punti del cuoio capelluto: la fronte, le tempie, dietro le orecchie, la nuca e il centro della testa.

Massaggia per almeno 5 minuti con i polpastrelli facendo movimenti circolari. Questo passaggio è molto importante perché l’azione meccanica delle dita è fondamentale per staccare le particelle di sporco e sebo.

Sciacqua abbondantemente, soprattutto se hai usato lo shampoo!!!!

 

STEP 2: IDRATAZIONE

Dopo aver lavato i capelli afro, lo step successivo è quello di idratarli. 

Utilizza una MASCHERA ricca di oli e burri se hai fatto il classico shampoo dividendo i capelli in sezioni, distribuendo bene la maschera con le mani e lavorando la ciocca con le dita dalle radici alle punte. E’ fondamentale districare perfettamente i capelli, eliminare ogni nodo. Usa le dita come se fossero un pettine e allarga i nodi anziché tirarli. Se proprio non riesci a districarli con le mani, aiutati con la spazzola Tangle Teezer pettinando le ciocche a partire dalle punte e risalendo man mano verso le radici.

Quando hai finito di lavorare la ciocca, l’hai massaggiata, e la maschera è penetrata bene all’interno del capello, fai un twist prima di passare alla ciocca successiva.

Sciacqua per circa 5 secondi concentrandoti sulle radici ma lasciando che del prodotto rimanga sulle lunghezze e punte. Così i suoi principi attivi proseguiranno l’idratazione anche nei giorni successivi al lavaggio.

Questa tecnica è valida anche se per lavarli hai fatto il cowash. La maggior parte dei cowash in commercio, infatti, prevedono l’applicazione solo in cute, il risciacquo e a seguire l’applicazione della maschera.

Noi abbiamo scelto di utilizzare i prodotti di Reina Gomez in salone. Una linea studiata appositamente per le varie tipologie di capelli afro che risponde ai bisogni di tutte le ragazze con i capelli afro: curare i capelli utilizzando pochi prodotti e risparmiando tempo.

Il NOURISH & DETANGLE (per capelli Kinky/Coily) è una crema CON risciacquo parziale che ha il compito di lavare come un cowash, districare come un balsamo e nutrire come una maschera. Ha la funzione di 3 in 1. È una crema CON risciacquo parziale in quanto va sciacquato sotto acqua corrente solo per 5 secondi al fine di preparare i capelli alla fase di styling. Va quindi applicato sulla cute e sulle lunghezze. La cute verrà massaggiata con i polpastrelli, le lunghezze districate con le dita o con la spazzola Tangle Teezer

 

STEP 3: STYLING

I capelli afro, per la loro forma e struttura, si prestano bene a diversi stili di asciugatura.

Ma qualunque sia lo styling scelto, la parola d’ordine è: PAZIENZA!!

Ebbene sì, ci vuole tempo per fare lo styling e asciugare i capelli afro. La riuscita del risultato finale sarà proporzionale alla cura impiegata durante questa fase.

 

Quali prodotti usare?

Tutti i prodotti che sono SENZA RISCIACQUO sono prodotti styling, che devono rimanere sui capelli e asciugarsi sui capelli. Il prodotto styling per eccellenza di una ragazza afro è la CREMA.

Una crema styling è FONDAMENTALE per dare nutrimento e sigillare l’idratazione.

Come possiamo in maniera semplice e veloce scegliere le creme adatte al nostro tipo di capello?

Le creme styling di Reina Gomez, che potete trovare nel nostro salone, sono creme a base di burro di karitè adatte per capelli Coily 3C/4A e Kinky 4B/4C/4D che hanno il compito di valorizzare il proprio tipo di capello.

 

  • SOFT LONG LASTING (kinky)

Una crema SENZA risciacquo che va applicata sui capelli bagnati e poi twistati o intrecciati. La sua consistenza morbida e profumata viene assorbita in fretta dai capelli Kinky.

  • TWIST & DEFINE (Coily)

Una crema SENZA risciacquo che va applicata sui capelli molto bagnati, ciocca per ciocca e massaggiata con il calore delle mani. La sua consistenza corposa aiuta la definizione dei ricci Coily rendendoli separati, definiti e allungati.

 

E ora due tecniche di styling che puoi provare sui tuoi afros.

  • WASH&GO: Ideale se hai densità bassa (pochi capelli), non cerchi necessariamente la definizione massima e ti piace il volume.

Dividi i capelli in sezioni aiutandoti con una pinza, applica un po’ di crema (non molta. Less is more) dalle radici alle punte, massaggia bene la ciocca e rastrella con le dita per districare (se hai eseguito correttamente il secondo step i nodi dovrebbero essere pochissimi). Quando hai lavorato accuratamente la ciocca, lasciala libera. Prosegui su tutta la capigliatura.

Non fare scrunching per evitare il restringimento. L’obiettivo è farli allungare, non farli restringere.

Asciuga con phon e diffusore a temperatura tiepida e velocità bassa senza MAI toccare le ciocche con le mani. Non mettere le ciocche nel diffusore e non portarlo verso la testa.

Quando saranno completamente asciutti sostituisci il diffusore con il  beccuccio, prendi le ciocche dalle punte e tirale, allungale, passandoci sopra il phon con aria tiepida.

Se ti piace il volume puoi smuoverli anche a testa in giù o sollevare le radici con un pettine afro.

 

  • TWIST: Questa tecnica è perfetta se hai densità alta (tanti capelli), tanto crespo da gestire e ti piacciono i ricci definiti e allungati.

La tecnica di applicazione della crema è la stessa del Wash&Go ma anziché lasciare le ciocche libere, le dividi in due e le attorcigli tra di loro (una treccia a due ciocche) dalle radici alle punte. 

Poi, con phon e diffusore, asciughi i capelli fino al 50%. A questo punto apri delicatamente i Twist e termini l’asciugatura senza MAI toccarli con le mani.

Quando saranno asciutti al 100% potrai allungarli tirando le ciocche e passando il phon col beccuccio.

I Twist rientrano tra le acconciature protettive perché evitano il formarsi dei nodi e la rottura. Possono essere tenuti anche per più giorni, hanno uno stile alternativo e divertente!

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.