Hai mai sentito parlare di porosità del capello?

Hai mai sentito parlare di porosità del capello?

Per porosità del capello si intende la sua capacità di assorbire e trattenere l’acqua e i prodotti solubili in acqua.

La parte più esterna del nostro capello, la cuticola, è formata da tante squame allineate come quelle di un pesce, dalle radici verso le punte.
A seconda del grado di chiusura, di aderenza delle squame, avremo tre livelli di porosità: bassa, media o alta a seconda che le squame della nostra cuticola siano più o meno chiuse.

 

Che cosa determina la porosità del capello?

Certamente c’è una componente genetica e va da sé che per la loro forma particolare i capelli ricci tendono ad avere una porosità maggiore rispetto ai capelli lisci.
Ma ad aumentare la porosità del capello concorrono diversi fattori esterni : trattamenti chimici, decolorazioni in primis, stirature, uso eccessivo ed errato del phon, ma anche vento, sole, cloro, smog…
Ora è chiaro che sarebbe opportuno ripensare a tutto ciò che infliggiamo quotidianamente ai nostri capelli e iniziare a strapazzarli meno!!

Mentre spiego le caratteristiche dei tre livelli di porosità, ti invito a effettuare il
FLOATING TEST, così alla fine della lettura potrai vedere coi tuoi occhi che livello di porosità hanno i tuoi capelli.
Ecco come si fa il floating test (prova di galleggiamento): metti alcuni capelli asciutti e puliti in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente e lasciali dai 3 ai 5 minuti.

 

Dicevo che ci sono tre livelli di porosità. Il conoscerli ti aiuta, insieme alla conoscenza della tua tipologia di riccio, a scegliere i prodotti e i trattamenti più adatti. Ogni livello ha i suoi pro e i suoi contro e un consiglio può esserti utile per la gestione.

LIVELLO BASSO DI POROSITÀ:

le squame della cuticola sono ben aderenti tra loro. Il capello trattiene l’acqua.

Pro: il capello è normalmente sano e appare setoso e lucente.

Contro: poiché le squame sono aderenti tra loro, talvolta è difficile aprirle e  ciò impedisce la penetrazione di qualunque prodotto o trattamento.

Consiglio: utilizza acqua calda quando li risciacqui dopo lo shampoo e, una volta applicata una maschera idratante e nutriente ma leggera, tienila in posa sotto la cuffia della doccia, o avvolgi i capelli nel cellophane.

Il calore favorirà l’apertura delle squame facilitando la penetrazione del prodotto.

LIVELLO MEDIO DI POROSITÀ:

le squame della cuticola sono più flessibili, si aprono e chiudono più facilmente e ciò consente una penetrazione relativamente semplice delle sostanze e una buona capacità di trattenerle.

Pro: i capelli reggono bene le acconciature e non hanno bisogno di grandi cure.

Contro: proprio per la loro “resistenza”, vengono più spesso di altri stressati e trattati chimicamente, trasformando quello che sarebbe un vantaggio in un danno.

Consiglio: Ogni 4-6 settimane regala loro un trattamento intensivo e profondo con una maschera nutriente.

 

LIVELLO ALTO DI POROSITÀ:

le squame della cuticola sono aperte.

Pro: alta porosità non è necessariamente sinonimo di scarsa salute del capello. Può essere una caratteristica genetica. Il capello afro, ad esempio, può essere molto poroso pur essendo perfettamente sano.

Contro: il capello assorbe facilmente acqua ma altrettanto facilmente la perde, così come ogni sostanza idratante.

Consiglio: utilizza conditioner non solo idratanti per apportare la giusta idratazione, ma anche sigillanti. Risciacquali poco e con acqua appena tiepida.

Ed ora torniamo al nostro Floating Test.
Alcuni minuti dovrebbero essere trascorsi.

Osserva i capelli:

  • sono rimasti a galla: bassa porosità
  • galleggiano nell’acqua: media porosità.
  • sono depositati sul fondo del bicchiere: alta porosità.

In quale parte del bicchiere stanno?

Lascia un commento

Your email address will not be published.